libertà, democrazia, cultura, giustizia sociale, diritti, uguaglianza, diversità, armonia L'appello di Virginia Pishbin per un Iran libero | Buscandolalibertad | La libertà è solo un'utopia realizzabile | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
Buscandolalibertad 
La libertà è solo un'utopia realizzabile
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Signoraggio
Come Don Chisciotte
La Ciudad a Poniente
The populi
Pobreza cero
Amnesty International
Us National Association for the Advancement of Colored People
Libera
U.A.A.R. Unione Atei Agnostici Razionalisti
Rebeliòn
Indy Media
El Paìs
Attac Catalunya
Giovani democratici
Nessuno tocchi Caino
Gioventù.it
Nigrizia
International Humanist and Ethical Union
Libertà e Giustizia
  cerca

Sogno una rivoluzione,

una rivoluzione umana,

una rivoluzione degli individui che si capiscano,

che capiscano che il diverso è bello,

che nessuno è superiore all'altro,

che tutti siamo diversi e per questo uguali,

che tutti crediamo, lottiamo, viviamo, speriamo alla stessa maniera, con gli stessi occhi.

Sogno una rivoluzione di tutti,

che si prendano per mano,

che credano nell'altro individuo,

che siano contenti quando l'altro vinca,

che applaudono quando raggiunge una meta.

Sogno una rivoluzione,

di individui liberi di poter andare dove vogliono,

e non di essere discriminati,

per razza, lingua, religione, tradizioni.

Sogno una rivoluzione,

di un mondo di pace,

senza guerre,

senza sofferenze,

senza dolore.

Sogno una rivoluzione,

utopica,.

Credo nell'utopia,

credo nel sogno.



 

Diario | Governo responsabile | Ichnusa | Vita milanese | Lavoro | E-democracy | Immigrazione | Discriminazioni | Giornalismo | International Relationships | Religione laica | Novità del PD? | Mafie varie ed eventuali | España Libre | Attitudini donchisciottesche | Silviocrazia | Iran |
 
Diario
1visite.

10 novembre 2020

L'appello di Virginia Pishbin per un Iran libero

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell'attivista Virginia Pishbin per un Iran libero:

Buona sera,
mi chiamo Virginia Pishbin, sono un medico italopersiano , nata in Sardegna da padre persiano Abbas e madre italiana Giulia.
La mia vita fino all'adolescenza è sempre stata scandita dall'attività politica assidua di mio padre, ho potuto vedere tutti i suoi sforzi per rendere pubblico il perpetrarsi delle violazioni dei diritti umani in Iran e la sua lotta affinché il popolo iraniano potesse liberarsi dalla tirannia religiosa.
Con gli anni ho assunto anche io questo compito e insieme siamo stati compagni di tante iniziative a sostegno dei diritti umani in Iran, con il continuo supporto di mia madre.
Nel 2016 morì improvvisamente dopo tre giorni dal rientro da una grande manifestazione a Parigi di oltre 15000 persone.
Nonostante fosse molto malato questo non gli impedì di dedicare tutte le sue energie a sostegno della causa.
Questo testimone è passato a me a pieno titolo e continuerò fino alla assoluta vittoria degli ideali umani e della difesa della dignità della vita prima di qualsiasi altro valore.
Oltre a questo vorrei esprimere in qualità di medico, il mio totale sostegno e il mio costante pensiero verso i miei colleghi e tutti i sanitari che in questa durissima pandemia stanno lavorando a rischio della loro incolumità in tutti i presidi sanitari iraniani.
A voi giovani dell'Iran che state dimostrando un coraggio incredibile nonostante ogni vostro passo sia segnato da punizioni esemplari non posso che essere totalmente con voi e ringraziarvi dal profondo del cuore per il vostro immenso sacrificio.

Grazie,

Virginia Pishbin


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Iran pandemia covid democrazia

permalink | inviato da alessandrodelfiore il 10/11/2020 alle 8:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio